www.vitruvio.emr.it

Visita guidata alla cripta di San Zama

cripta san zama bologna vitruvioprenota online!
Ritrovo
: via dell'Abbadia 1, Bologna (ingresso cripta)
Prossime date:  
Contributo a persona, in contanti all'accoglienza: € 10,00 visita guidata + € 5,00 ingresso alla cripta

Durata: un'ora e mezza circa
Info e prenotazioni:  tel.  329 3659446 - associazione.vitruvio@gmail.com 

Visita guidata alla cripta di San Zama, il solo elemento romanico sopravvissuto all’interno del complesso che un tempo rappresentò una delle più antiche basi per la diffusione del cristianesimo a Bologna. Questo luogo, sito lungo la via Emilia, accolse le tombe dei primi vescovi della città, Zama e Faustiniano, i cui sarcofagi oggi si trovano nel giardino accanto al complesso di Santo Stefano.
Viene tramandato che, intorno all'anno 270, San Zama, primo vescovo di Bologna, avrebbe fatto riprendere e megliorare una chiesa pre-edificata dedicandola a San Pietro. Di questo edificio non ci resta nulla, ma sotto di essa la cripta semi-interrata, dedicata a San Zama, conserva ancora oggi il suo austero impianto architettonico romanico caratterizzato dalla presenza di molti materiali di riutilizzo.  La sua storia è interessante e la cripta ci darà modo di viaggiare idealmente nel tempo alla scoperta di un passato affascinante e lontano. 


foto Guido Barbi©

 

L'Orto del Diavolo

PRENOTA ONLINE IL PERCORSO!


Posti limitati, prenotazione obbligatoria
Ritrovo: sabato 7 dicembre (ore 21.00) - Vicolo Mandria 1 angolo Vicolo Tubertini, Bologna

Prossime date: domenica 15 dicembre (ore 18.00); domenica 29 dicembre (ore 18.30); 
Durata: un'ora e mezza circa
Contributo a persona, da corrispondere in contanti all'accoglienza: € 12,00 biglietto intero - € 8,00 ragazzi sotto i 12 anni - NON ADATTO AI MINORI DI 8 ANNI
Info e prenotazioni: tel. 329 3659446 - associazione.vitruvio@gmail.com

  • NON ADATTO AI MINORI DI 8 ANNI

 

L'erba cattiva non muore mai, si dice. Anche le credenze e le superstizioni sono dure a morire. Eppure, nei secoli, qualcosa si è perso.
Andremo alla ricerca delle erbe del diavolo, quando medicina e stregoneria si mescolavano come i decotti e le pozioni che portavano ora alla guarigione, ora al delirio, ora alla morte.
Ci muoveremo per le strade del centro a caccia di simboli e leggende, in luoghi insospettabili, con parentesi naturalistiche altrettanto inaspettate. 

Mandragora, belladonna, datura stramonium, evocano l'immagine di calderoni e pozioni. La conoscenza e l’uso delle erbe magiche è stata sempre una fondamentale componente della pratica magica e la tradizione tramanda storie di erbe prodigiose dalle proprietà esoteriche. Queste venivano utilizzate anche dagli antichi esorcisti per i loro rituali.
Grazie a questo percorso scopriremo la storia delle stupefacenti piante delle streghe, mentre ci muoviamo per le strade di Bologna a caccia di simboli e leggende, in luoghi insospettabili, con parentesi naturalistiche altrettanto inaspettate. Ad esempio la ruta, una pianta perenne dai fiori a forma di croce, simbolo di divinità, veniva creduta efficace come esorcismo contro gli spiriti malvagi. C’è tanto da scoprire, ci sono erbe “comuni” dalle storie mirabolanti. A svelare incredibili segreti, ma anche lugubri vicende, si unisce al corteo anche l’indomita Onorina Pirazzoli, con antichi ricettari alchemici e sorprendenti cronache dell'epoca dell'Inquisizione.

Pronti a scoprire come gli esorcisti dell’epoca combattevano i demoni e scacciavano gli spiriti maligni?
 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Orizzonti notturni: trekking alla Fonte delle Armi, aspettando la Luna di Sangue

orizzonti notturni vitruvioprenota online
POSTI LIMITATI - Prenotazione obbligatoria
Ritrovo: mercoledì 25 luglio (ore 21.00 - EDIZIONE SPECIALE) angolo via Tolara di Sopra/via degli Ulivi
Durata: circa due ore
Contributo a persona, da corrispondere in contanti all'accoglienza: € 10,00

Info: tel. 329 3659446 - associazione.vitruvio@gmail.com

*** UNA TORCIA OGNI DUE PARTECIPANTI ***

Una camminata notturna sulla collina di Ozzano, affacciati sulla pianura illuminata, accompagnati dalle cronache e dalle leggende di un passato scandito nei secoli, segnato dalle tante ombre.
 
Una vivace camminata ad anello fuori porta, seguendo le forme dolci delle colline di Ozzano, strette fra le valli del Torrente Idice e Quaderna. Lo sguardo si perde fra i campi verso la pianura punteggiata di luci, in un percorso che gode per tutta la sua lunghezza di ampie vedute notturne e per questo consente diversi interessanti avvistamenti di quella schiva fauna selvatica che popola il nostro Appennino. Raggiungeremo un piccolissimo borgo collinare, sulla sommità di un cucuzzolo che ancora porta segni eclatanti del suo essere stato fortificato: era qui il leggendario castello di Ozzano. A poca distanza, quasi fuori posto, appare la Fonte delle Armi, notevole esempio di fontana rinascimentale per anni dimenticata fra le nostre colline, ma anche testimonianza di un territorio ricca d'acqua,la cui storia si fonde col mito.
Il tragitto si snoda parzialmente lungo un tratto incluso nel Pellegrinaggio di S'Antonio ed è completamente articolato fra strade bianche ed asfaltate di campagna, sempre perfettamente agibile.
 

Quando le streghe si specchiano sull'acqua

PRENOTA ONLINE IL PERCORSO!
Posti limitati, prenotazione obbligatoria
Date e orari: giovedì 19 luglio (ore 21.00) - venerdì 7 settembre (ore 21.00)
Ritrovo Ingresso Parco Lunetta Mariotti, via della Beverara 39/3

Durata: un'ora e mezza circa
Contributo a persona: € 12,00 biglietto intero - € 8,00 ragazzi al di sotto dei 12 anni - gratuito per i bambini al di sotto dei 3 anni
Info e prenotazioni: tel. 329 3659446 - associazione.vitruvio@gmail.com

Un affascinante e pauroso spettacolo itinerante all'interno del Parco di Villa Angeletti,  per un Halloween da non dimenticare. Seguiremo storie che ci faranno tremare, seguendo l'acqua del canale Navile alla ricerca delle burde, le streghe d'acqua.
Durante la passeggiata, adatta a tutti, si incontreranno inquietanti personaggi che popolano di solito silenziosamente le acque bolognesi e che solo in alcune notti irrompono con prepotenza nel mondo dei vivi. Ci inoltreremo nel fitto del verde del parco, fino a ritrovare in creature che...
"Strette per man, le fatali sorelle corriere dei mari e delle terre, così girano in tondo, in tondo: tre per te, e tre per me, e, per far nove, ancora tre. Zitte! l'incanto è compiuto”. Così recitano le nostre steghe d'acqua, le Burde, rievocando Shakespeare. Le streghe sono le protagoniste di una sorta di viaggio che rende più vicino il regno dei morti a quello dei viventi. Coglieremo alcuni dettagli di un malefico incantesimo, quello ordito per separare la bella lavandaia Desolina dal barcaiolo Gutturio che naviga i canali bolognesi da secoli e secoli. L'intento delle streghe è non farli incontrare mai, neppure nelle notti speciali come quella che vivremo. Le streghe sorelle sono spaventose e buffe, altissime e bassissime, e un po' sbadate. In un percorso tra riti magici, bambole vudù, racconti terrificanti e danze rituali anche quest'anno la storia si ripete. Qualcuno di voi riuscirà a cambiare il corso della storia o si tratta, forse, di un destino ineluttabile?
A cura del Teatro dei Gatti - Regia Eloisa Gatto - Musiche di Davide Fasulo

Vitruvio per la NOTTE BLU 2018: la città è sommersa di eventi

Notte Blu è l'appuntamento annuale dedicato alla valorizzazione e promozione del Patrimonio idraulico e architettonico di Bologna. La giornata di mercoledì 6 giugno 2018 è dedicata proprio alla scoperta della Bologna Città d’Acque e l'Associazione Vitruvio parteciperà con un programma che comprende visite, spettacoli itineranti ed escursioni su Bologna e la storia delle sue acque.

L'evento Notte Blu è organizzato dai Consorzi dei Canali di Reno e Savena in Bologna.

mercoledì 6 giugno
Programma Vitruvio per NOTTE BLU

vitruvio per notte blu 2018 bologna

POSTI LIMITATI, PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
Per maggiori info e prenotazioni:

tel. 329 3659446 - mail associazione.vitruvio@gmail.com

ore 17.00 Visita guidata a Bagni di Mario (Conserva di Valverde)

Un tour guidato a Bagni di Mario (Conserva di Valverde), dove si può ammirare il suggestivo sistema di captazione e raccolta delle acque risalente al Cinquecento, con cunicoli con volta a sesto acuto, decori rinascimentali alle pareti della grande sala ottagonale e si possono sbirciare ed esplorare i suoi affascinanti passaggi. scopri di più

 

ore 18.30 La Pancia di Bologna: dalla Montagnola ai suoi sotterranei

La zdàura di Bologna Onorina Pirazzoli ci porta alla scoperta dei tanti segreti della Montagnola. Si tratta del primo giardino alle porte di Bologna, che in 700 anni di storia è cresciuto e si è gonfiato come la pancia della città. Sempre conteso dai simboli del potere, è tuttavia sempre tornato al popolo attraverso incredibili rivolte o per semplice noncuranza. Con questa visita-spettacolo andremo alla scoperta del Parco, per poi terminare nel rifugio antiaereo sotterraneo del Pincio, grazie alla collaborazione con Dynamo la Velostazione di Bologna. scopri di più

 

ore 19.00 Urban Rafting Reno

Suggestivo percorso di conoscenza di circa due chilometri, con navigazione in gommone sul fiume. Verrà esplorato il tratto cittadino del corso d’acqua, con l’obiettivo di renderlo vivo e accessibile a tutti. Una volta giunti al punto di sbarco in gommone, il percorso di ritorno verrà effettuato a piedi, circa due chilimetri di passeggiata lungo il fiume, con una guida che racconterà delle caratteristiche ambientali della zona del Reno. scopri di più

 

ore 21.00 Dammi il tiro dalla Torre

Una visita-­spettacolo per conoscere la storia di Bologna e delle sue tradizioni insieme alla zdàura Onorina Pirazzoli. Con lei andremo dal Ghetto Ebraico in giro per il centro storico, conosceremo le storie delle vie d'acqua e di come la città si sia evoluta nei secoli. scopri di più

 

ore 21.00  Orizzonti notturni: trekking alla Fonte delle Armi

Una vivace camminata ad anello fuori porta, seguendo le forme dolci delle colline di Ozzano, strette fra le valli del Torrente Idice e Quaderna. Lo sguardo si perde fra i campi verso la pianura illuminata, in un percorso che gode per tutta la sua lunghezza di ampie vedute notturne e per questo consente diversi interessanti avvistamenti di quella schiva fauna selvatica che popola il nostro Appennino. Raggiungeremo un piccolissimo borgo collinare, sulla sommità di un cucuzzolo che ancora porta segni eclatanti del suo essere stato fortificato: era qui il leggendario castello di Ozzano. A poca distanza, quasi fuori posto, appare la Fonte delle Armi, notevole esempio di fontana rinascimentale per anni dimenticata fra le nostre colline, ma anche testimonianza di un territorio ricca d'acqua,la cui storia si fonde col mito. scopri di più

 

Inoltre, il Battiferro (via della Beverara 123/a) aprirà le porte per IL PRIMO CANALE NON SI SCORDA MAI, una serata di iniziative a tema acquatico per NOTTE BLU
con Associazione Vitruvio e il Comitato Salviamo il Navile

QUI LA SCHEDA DEDICATA

NOTTE BLU AL BATTIFERRO - 6 giugno 2018

6 giugno 2018 - Notte Blu al Battiferro

battiferro notte blu vitruvio

La Notte Blu sbarca anche al Sostegno del Battiferro (via della Beverara 123/a, Bologna).
La manifestazione dedicata alla valorizzazione del patrimonio tecnico-idraulico, architettonico e storico di Bologna Città d’Acque sarà protagonista di "Il primo canale non si scorda mai": un'intera serata al Battiferro, dove si alterneranno musica, visite guidate alla struttura, racconti, mostre fotografiche e video a tema acquatico e interludi comici. Sarà possibile cenare presso la zona bar e l'area griglie fai-da-te. A tutti i partecipanti saranno offerte salsiccia e bruschette (un piatto a testa, fino a esaurimento disponibilità) da grigliare in autonomia.
Vitruvio e il Comitato Salviamo il Navile racconteranno di quanto importanti siano per Bologna le sue acque e i suoi canali e di quando sia necessario prendersene cura.

Il Battiferro sarà aperto dalle ore 19.00
INGRESSO LIBERO con Consumazione minima richiesta € 5,00
possibilità di cenare presso la zona bar e l'area griglie fai-da-te

IL PROGRAMMA

Info: tel. 329 3659446 - associazione.vitruvio@gmail.com

  • ore 19.00 - apertura Sostegno del Battiferro (via della Beverara 123/a, Bologna)
  •  ore 19.30 - Assemblea Annuale dei Soci di Vitruvio, con presentazione dei risultati per l'anno 2017 e progetti attuati e da attuare per il 2018

ore 20.30 - Visita guidata al Battiferro con stefano gardini

Tour gratuito guidato da Stefano Gardini, collezionista ed esperto del Navile e delle sue tradizioni,  che ci porterà alla scoperta di curiosità sul Battiferro e sulla storia del canale.
Che ruolo aveva il Sostegno nell'economia di Bologna? che genere di attività si svolgevano sulle sponde del Navile? come scorreva la vita di tutti i giorni in questa porzione di territorio? I visitatori saranno accompagnati indietro nel tempo, seguendo un racconto denso di aspetti interessanti e poco conosciuti. 

 

 

ore 21.00 - "Il primo canale non si scorda mai" Tra canzoni, progetti e incursioni comiche un atto d'amore per celebrare la memoria e la volontà di recuperare un tesoro

La Notte Blu al Battiferro proseguirà con Il primo canale non si scorda mai, uno speciale introdotto dalla musica del cantautore Fausto Carpani (Ass. Ponte della Bionda). Grazie alle sue note, alle sue parole e alle immagini, ritroveremo amore e orgoglio per il territorio bolognese, un preludio unico che ci conduce alle conversazioni a cuore aperto tra la memoria, la nostalgia e l'entusiasmo dei grandi progetti del Comitato Salviamo il Navile.  Di tanto in tanto la zdàura Onorina Pirazzoli farà la sua comparsa sul palco per condividere alcuni aneddoti divertenti e curiosi di vita vissuta sulle sponde del Canale Navile. I racconti attingeranno alle sue esperienze personali e, cosa ancora più interessante, ai ricordi degli abitanti. Ogni tanto qualcuno di loro, seduto tra il pubblico, verrà chiamato dalla zdàura a intervenire con particolari sul Navile.  La serata sarà arricchita con la proiezione di video a tema acquatico. Sarà una grande festa sul canale, salteranno le barriere tra palco e pubblico e insieme cercheremo di trovare spunti per salvaguardare l'ambiente e recuperare beni storici. Verranno invitati anche amministratori pubblici per analizzare e dare risposte sui temi trattati.

Grigliata fai-da-te per tutti

L'Associazione Vitruvio metterà a disposizione l'area griglie fai-da-te con tutto l'occorrente, dalla carbonella alle spezie. Ai partecipanti, fino a esaurimento disponibilità, sarà fornito un piatto con salsiccia e bruschette da poter grigliare in autonomia alla zona grill.
Inoltre, sarà possibile cenare presso il bar con tigelle, piadine e patate fritte.

 

 

MOSTRE E VIDEO A TEMA ACQUATICO

AQVARCANA - Filippo Lenzi

Nell’ex magazzino del legname del Battiferro è allestita AQVARCANA una mostra d’incredibile bellezza del fotografo Filippo Lenzi. Moda e mistero a Bologna alla scoperta di una parte della città che pochi conoscono: i canali sotterranei del torrente Aposa. Realizzata dal fotografo Filippo Lenzi, dal gruppo di Hair Designers & Makeup Artists Orea Malià e dall’Associazione Vitruvio per l’individuazione delle location più suggestive e per l’assistenza tecnica in fase esecutiva. I soggetti rappresentati raccontano i sotterranei di Bologna, con le loro creature fatali, un mondo segreto e isolato percorso da canali, dove l'elemento acqua crea ambiguità e mistero, complice il gioco di riflessi e il suo scorrere continuo che unisce luoghi distanti. Da segnalare che alcuni degli scatti di AQVARCANA sono stati selezionati da 'See.me', una galleria di Long Island a New York, per l'esibizione "The story of the creative", che ha ospitato a settembre 2013 le opere di 100 artisti visuali provenienti da tutto il mondo.

Proiezione documentario "Âcua" di Clipscorner

Un sorprendente viaggio nel cuore sotterraneo di Bologna alla scoperta dei suoi segreti. Il documentario, realizzato dall'Associazione Clipscorner.net e distribuito in collaborazione con Vitruvio, ci spiega come nel corso dei secoli Bologna si sia trasformata da città d'acqua in città "di terra".Vedremo i sotterranei del torrente Aposa, nel cuore di Bologna, le Conserve di Valverde dette "Bagni di Mario", l'aquedotto romano e tanto altro ancora. Luoghi non più accessibili dal 2011 si sveleranno nella loro bellezza, raccontando storie di una città nascosta sotto l'asfalto, che continua a scorrere come il sangue sotto la pelle.

 

Pasqua 2018 a Bologna con Vitruvio

pasqua a bologna e non solo con vitruvio

Per il lungo fine settimana di Pasqua - dal 31 marzo al 2 aprile 2018 - Vitruvio organizza visite guidate speciali, escursioni e spettacoli itineranti che raccontano e mostrano Bologna (e non solo) in maniera originale.
Avremo modo di conoscere i colli bolognesi, i sotterranei di Bagni di Mario, le gallerie ipogee della Montagnola, la vita del grande Lucio Dalla attraverso le vie di Bologna e le sue canzoni in uno speciale con visita alla sua casa-museo in via d'Azeglio. E poi ancora: curiosità della tradizione con Onorina Pirazzoli, esplorazioni dei palazzi storici ed escursione conoscitiva in gommone sul fiume Reno .

POSTI LIMITATI - Prenotazione obbligatoria
Info e prenotazioni: tel. 329 3659446 -associazione.vitruvio@gmail.com
PRENOTA ADESSO IL TUO PERCORSO

IL CALENDARIO DEL WEEK-END:

sabato 31 marzo

domenica 1 aprile - Pasqua

lunedì 2 aprile - Pasquetta

22-25 aprile: Acque di casa mia! e le iniziative di Vitruvio

Date: 22 - 25 marzo 2018
Dove: Parco dei Giardini, via dell'Arcoveggio 59/8 - Bologna

Continuano le iniziative del Comitato Salviamo il Navile, del quale Vitruvio fa parte, volte a valorizzare il patrimonio acquatico di Bologna, con un impegno costante per la riapertura delle vie d'acqua sotterranee e riqualificazione del Canale Navile.

In occasione della Giornata Mondiale dell'Acqua (22 marzo), il Comitato promuove ACQUE DI CASA MIA! Le acque del Navile, delle Antiche Fonti, del Macero dell'Oasi e del Laghetto della Cà Bura: quattro giornate di iniziative aperte a tutti e gratuite per conoscere le acque bolognesi con mostre, proiezioni, conferenze e passeggiate a tema. A queste si aggiungono le iniziative  proposte da Vitruvio proporrà per l'intero, lungo, weekend dedicato all'acqua.

 

IL PROGRAMMA DI "ACQUE DI CASA MIA!" E LE INIZIATIVE SPECIALI DI VITRUVIO:

giovedì 22 marzo

venerdì 23 marzo

  • ore 10.00 - 13.00 Mostra Fotografica, Filmati e Oggetti “Acque di casa mia!” - iniziativa del Comitato al Parco dei Giardini
  • ore 15.00 - 19.00 Mostra Fotografica, Filmati e Oggetti “Acque di casa mia!” - iniziativa del Comitato al Parco dei Giardini
  • ore 19.00 Visita guidata a Bagni di Mario - iniziativa di Vitruvio
  • ore 20.00 Visita guidata a Bagni di Mario - iniziativa di Vitruvio
  • ore 21.00 Visita guidata a Bagni di Mario - iniziativa di Vitruvio
  • ore 21.00 Conferenza sul tema: "Acqua: Preziosa, Virtuosa..." - Relatrice Marinella Galletti, Naturopata - iniziativa del Comitato al Parco dei Giardini
    Acqua: un elemento fondamentale e prezioso dal quale dipende la vita;
    scopriamone insieme, proprietà e virtù; come usufruirne, come preservare, come utilizzarla al meglio e senza spreco:
    • Acqua come elemento generale
    • Acqua nell'ambiente e nel corpo umano; funzioni e parallelismi
    • Spiegazione di virtù specifiche dell'acqua, che la rendono un elemento fondamentale per la salute.
    • Quale acqua bere…
    • Come usarla al meglio per non sprecare.

sabato 24 marzo

domenica 25  marzo

  • ore 9.00 - 19.00 Mostra Fotografica, Filmati e Oggetti“Acque di casa mia!”
  • Ore 9.45 Passeggiata Cultural-ambientale Percorso ”Salviamo il Navile”: dal Battiferro alla Cà Bura.
    Ritrovo: piazzale del Museo del Patrimonio industriale al Battiferro (via della Beverara 123)
    PARTECIPAZIONE GRATUITA,
    PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
    Prenotazione:  salviamo.navile@gmail.com
    Ore 10.00 partenza: Battiferro / Torreggiani / Landi / Grassi / Ponte della Bionda / Corticella / Parco dei Giardini - Cà Bura.
    Arrivo previsto ore 13:00 Possibilità di pranzare all’arrivo
    con la Polenta alla spina dei “Matti della Polenta”.
  • ore 10.30 Urban Rafting Reno - iniziativa di Vitruvio
  • ore 12.00 Visita guidata a Bagni di Mario - iniziativa di Vitruvio
  • ore 15.00 La Pancia di Bologna: dalla Montagnola ai suoi sotterranei - iniziativa di Vitruvio
  • Ore 15:00 Momento musicale con Fausto Carpani e le sue storie  - "Acque di Casa Mia!"
  • Ore 16:00 Nel pomeriggio incontro con la cittadinanza: “Acque di casa mia: testimonianze di vita vissuta e proposte per il futuro" - a cura del Comitato “Salviamo il Navile” - Raccolta firme e adesioni attive al Comitato

 

Lucrezia Borgia, orme sull’acqua: viaggio dall’alba al tramonto lungo le vie d’acqua da Bologna a Ferrara

Lucrezia Borgia, orme sull’acqua da Bologna a Ferrara con Vitruvioprenota online
POSTI LIMITATI - Prenotazione obbligatoria
Date disponibili:

Partenza: ore 7.00  - dal Sostegno del Battiferro, parcheggio Museo del Patrimonio Industriale, via Beverara 123/a Bologna
Arrivo: arrivo a Ferrara per le ore 19.00 circa
Durata: escursione di un giorno
Contributo a persona: € 60,00
Percorso per massimo 15 persone
Abbigliamento: abbigliamento comodo, copricapo, bici con kit ripara gomme (city-bike o mountain-bike)
* Pranzo al sacco *
Info e prenotazioni: tel. 329 3659446 - associazione.vitruvio@gmail.com

 

E' possibile prenotare il percorso anche in altre occasione con un preavviso minimo di un mese per gruppi privati di massimo 15 persone

Veleno e Acquasanta

Lucrezia Borgia, fanciulla dai capelli d'oro e dalla biografia controversa, è stata icona di un rinascimento Italiano fatto di intrighi e giochi di potere. Figlia illegittima del Papa Alessandro VI, arrivò a Bologna con la sua ricca scorta nel 1502 per imbarcarsi nel porto di Porta Galliera, voluto da Giovanni II Bentivoglio e giungere quindi in sposa a Ferrara al duca Alfonso I d'Este. Da Bologna a Ferrara seguiremo le orme eteree lasciate da Lucrezia, attraversando le terre e le acque che per secoli hanno visto il brulicare di navi, chiatte e convogli ed il fiorire dell'economia delle due città d'acqua.

Il Viaggio

Lucrezia Borgia, orme sull’acqua: dall’alba al tramonto lungo le vie d’acqua da Bologna a Ferrara con vitruvioUn’esperienza all’insegna della riscoperta del territorio, delle vie d’acqua e delle terre di pianura, che ci vedrà coinvolti in un'inedita avventura di un sol giorno lungo i corsi d’acqua da Bologna a Ferrara. Un viaggio per recuperare le suggestioni delle antiche tratte di navigazione nelle acque interne, fra le valli, le risaie, gli scorci naturali con la loro ricca biodiversità e le maestose opere umane, con siti poco conosciuti o generalmente non accessibili che visiteremo per l’occasione. Passeremo dal medievale al liberty, dai sostegni cinquecenteschi ai ponti militari, dalle alberature monumentali ai siti naturali di grande interesse conservazionisitico. La tappa intermedia sarà Malalbergo, un tempo paese di confine, una penisola in mezzo alle valli dai nomi più pittoreschi. Protagonista di questa esperienza è la traversata in gommone a motore dell'antico Po di Primaro fra la vegetazione fluviale, destreggiandoci tra i tronchi che formano suggestive barriere sull’antico corso, e osservando le case coloniche sorte lungo il fiume, ora canale, scrutati dagli occhi attenti della fauna avicola acquatica. Una riviera a tratti selvaggia, a tratti bucolica, che sembra sfidare le leggi del tempo, per poi passare nel Po di Volano e sbarcare improvvisamente sotto alle mura della città estense, nell’antico “Polesine di San Giorgio”, le terre emerse di San Giorgio, per un brindisi di fronte all’imponente chiesa, anticamente la prima cattedrale di Ferrara, a cinque minuti dal castello.
Il ritorno è previsto in treno con servizio bici, con biglietto acquistabile in stazione all’orario desiderato.

I mezzi

Il percorso è dinamico, pensato per persone con buone abilità motorie, ma è aperto a chiunque, anche non patito della bicicletta. La bici è solo uno strumento per percorrere, a velocità accessibile a tutti, le diverse tappe. Il racconto delle due guide che vi accompagneranno, l’osservazione storica e naturalistica, l’esperienza diretta del territorio, sono il cuore dell’iniziativa. Verranno percorsi una cinquantina di chilometri in bicicletta con tappe semplici distribuite nell’arco della giornata e scandite dalle diverse soste nei punti di interesse e dal pranzo al sacco.
In gommone effettueremo circa venti chilometri, lentamente e a motore.
 



Potrebbe interessarti: http://www.bolognatoday.it/cronaca/oroscopo-bologna-quartieri-porte.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/BolognaToday/163655073691021

a
Potrebbe interessarti: http://www.bolognatoday.it/cronaca/oroscopo-bologna-quartieri-porte.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/BolognaToday/163655073691021

Bologna: un weekend dedicato all'acqua

i sotterranei di bagni di mario con vitruvio bolognaprenota online!
In occasione dell'arrivo della Primavera e della Giornata Mondiale dell’Acqua, che si svolge giovedì 22 marzo, Vitruvio propone durante il weekend (22-25 marzo) percorsi per far conoscere il patrimonio della Bologna delle Acque, anche in collaborazione al Comitato Salviamo il Navile - di cui Vitruvio fa parte.
Dai percorsi guidati dalla prima collina ai cunicoli sotterranei di Bagni di Mario, passando per l'escursione in gommone sul fiume Reno alle visite-spettacolo con la zdàura Onorina Pirazzoli a sotterranei meno conosciuti racconteremo storia e aneddoti sul passato acquatico della città.

Sarà un weekend per scoprire la storia di Bologna e per raccogliere e discutere su proposte concrete per la riapertura delle vie d'acqua sotterranee e riqualificazione del Canale Navile.


Le iniziative sono a posti limitati e prenotazione obbligatoria
Info: 329 3659446 - associazione.vitruvio@gmail.com
Clicca sui titoli dei percorsi per saperne di più

urban rafting reno con Vitruvio boogna

urban rafting reno con vitruvio bologna

giovedì 22 - Giornata Mondiale dell'Acqua

venerdì 23

sabato 24

domenica 25

urban rafting reno con vitruvio boogna

 

CLICCA QUI PER LE ALTRE INIZIATIVE
DEL COMITATO SALVIAMO IL NAVILE

Altri articoli...

Le visite guidate in centro a Bologna

Vitruvio propone tantissime visite guidate, per farci apprezzare luoghi del centro storico di Bologna poco conosciuti o mai visti. Questi itinerari sono condotti da guide esperte.Scopri di più

 

Collabora con noi


  Vitruvio è sempre alla ricerca collaboratori per i suoi itinerari e per il Battiferro.
Clicca qui per saperne di più

Regala Bologna e Barcellona con Vitruvio

CONSULTA LA PAGINA DEDICATA AI REGALI
DA POTER FARE CON VITRUVIO

Spettacoli, visite guidate, un pacchetto viaggio a barcellona e un libro appena uscito su Bologna 
chiedi info

Le visite-spettacolo con Onorina Pirazzoli


Le visite-spettacolo che hanno Onorina Pirazzoli come guida speciale raccolte in un breve elenco da consultare. Scopri di più

 

Calendario iniziative

NOVEMBRE

sabato 16

domenica 17

venerdì 22

sabato 23

domenica 24

venerdì 29

Trekking Urbano

percorsi storico-naturalistici in centro storico e nel verde di Bologna

LEGGI TUTTO

Per prenotare

Puoi contattarci telefonicamente (anche nei giorni festivi) tel. 329 3659446
oppure scrivere una mail a associazione.vitruvio@gmail.com

 

Speciale TG1

Vitruvio ha accompagnato la giornalista del TG1 Carlotta Mannu a Bologna per realizzare un servizio sui sotterranei e sulle attività turistiche a essi collegati. Una bella occasione per rivedere alcuni dei luoghi celati della città, come ad esempio il Serraglio del torrente Aposa, che negli anni passati in tanti hanno potuto visitare partecipando alle nostre visite e ai nostri spettacoli. Non poteva mancare la zdàura Onorina Pirazzoli
Clicca per guardare lo speciale 

 

Feed RSS

Chi è online

Abbiamo 38 visitatori e nessun utente online

Su Expedia

Vitruvio è anche sulla guida di viaggio Expedia
un vero e proprio punto di riferimento online per organizzare i propri viaggi!
Visita la pagina su Expedia

Chi E' Onorina Pirazzoli

UNA ZDAURA MODERNA

Lei è la zdàura, la madre di ogni massaia e di ogni donna che abbia sfaccendato per Bologna, da quando le due Torri non erano più grandi di due grissini. Per saperne di più...


Trekking Urbano

Questo sito utilizza cookies per personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Facendo click sul pulsante "Chiudi" si acconsente all’utilizzo dei cookies.