Vitruvio Bologna: visite guidate, trekking e spettacoli

Bologna celebra Dante: le iniziative speciali con Vitruvio

Percorsi realizzati nel rispetto delle distanze di sicurezza, visto il DPCM del 2 marzo 2021: oltre a linee guida della Città metropolitana di Bologna

 

Le iniziative a Bologna con l'Associazione Vitruvio per celebrare Dante Alighieri

Nel 2021 ricorrono i 700 anni dalla morte del Sommo poeta e, in tutta Italia, un ricchissimo calendario di eventi sarà occasione per approfondire le nostre conoscenze. Dante ha avuto una vita piena e movimentata, infatti, nel corso della sua vita (1265-1321), ha viaggiato e vissuto in luoghi diversi.  Da Firenze che lo vide nascere e poi lo esiliò, per terminare a Ravenna, che lo accolse fino alla fine dei suoi giorni. Nel suo, celebre, cammino di vita tocco Roma, Arezzo, Forlì, Pisa... e anche Bologna. Per questo Vitruvio ha messo a punto e presentato delle iniziative dedicate a Dante al Comitato per le Celebrazioni preposto dal Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo. 

"Il Comitato per le celebrazioni di Dante, presieduto da Carlo Ossola, ha selezionato cento progetti tra gli oltre 400 pervenuti", lo ha detto il ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini, nel corso della conferenza stampa a Firenze per la presentazione delle iniziative cittadine per le celebrazioni dei settecento anni dalla morte di Dante Alighieri. 

Siamo orgogliosi di raccontarvi che tra i cento progetti selezionati dal Comitato, quindici riguardano il territorio bolognese e fra questi quattro sono stati presentati da Vitruvio: "AnDante mosso con brio", "Colli Gaudenti - Speciale Dante", "Dante e l'Indovinello della Garisenda" e "Tra-ghetto, l'inferno di Bologna".  In molti ricorderanno quest'ultimo come uno degli spettacoli di punta di Vitruvio, con un percorso affascinante nel sotterraneo del torrente Aposa, chiuso dal 2011 per lavori di manutenzione e, dopo dieci anni, non ancora terminati. Purtroppo al momento la situazione rimane invariata, per cui lo terremo "pronto" per quando sarà possibile tornare a visitare il sito cittadino. Da molti anni, insieme al "Comitato Salviamo il Navile", stiamo sollecitando l'amministrazione comunale affinché dia seguito al patto di cittadinanza attiva che consentirebbe la riapertura del corso sotterraneo dell'Aposa. Ill 2021, grazie a Dante, farà questo regalo alla città?


Per gli altri percorsi danteschi, la prima data da segnare in agenda è il 25 marzo: dal 2019 questo giorno è diventato ufficialmente il "Dantedì". Secondo gli studiosi, infatti, proprio il 25 marzo del 1300 Dante Alighieri inizia la sua discesa agli inferi “Nel mezzo del cammin di nostra vita”. E il 25 marzo abbiamo in programma "Colli Gaudenti - Speciale Dante".
Un'altra bella notizia? Facciamo due!
 "AnDante Mosso" verrà realizzato con la collaborazione del Museo Internazionale e Biblioteca della Musica e le iniziative a tema di Vitruvio sono inserite nel progetto Dante del Programma Turistico di Promozione Locale (PTPL) della Città Metropolitana di Bologna. 

A 700 anni dalla sua morte, Dante continua a creare cultura.


Le iniziative speciali di Vitruvio a Bologna

 

In programma:
Colli Gaudenti Speciale Dante

Prenota online
POSTI LIMITATI - Prenotazione obbligatoria

Ritrovo: giovedì 25 marzo (ore 16.00) - Giardino Norma Mascellani, vicino  all'edicola e chiosco dei gelati. Il giardino è alla biforcazione di via San Mamolo, segnalata con il cartello: dal civico 97 all 111, Bologna
Contributo a persona, da corrispondere in contanti all'accoglienza: € 12,00 (€ 8,00 fino agli 11 anni) - iniziativa non adatta ai minori di 8 anni.
Durata: 2 ore e mezza circa
Difficoltà percorso: T - Cosa significa? Clicca qui per approfondire
Info e prenotazioni: tel. 329 3659446 - associazione.vitruvio@gmail.com
Per il Dantedì, il 25 marzo, proponiamo un percorso che ci porta inevitabilmente sulle orme di Dante Alighieri, dominando la città dall’alto delle colline di Valverde, mentre lo sguardo si perde sulla città turrita. Il racconto e le suggestioni ci riportano indietro alla Bologna dantesca, straziata dai conflitti intestini fra le fazioni opposte. Lasceremo quindi il percorso che conduce alla Chiesa di Gaibola, la chiesa sulla grotta, sull’Abisso, dedicata all’Arcangelo Michele, con tutta la sua simbologia, per poi toccare la scarpata delle mitiche “Salse”, toponimo interessante, dalle diverse possibili origini e antico luogo di esecuzione capitale. Secondo la leggenda, le “Salse” furono di ispirazione per le “pungenti salse” delle stesse Malebolge, dove un Venedico Caccianemico, guelfo, martoriato dai demoni, proferiva crude parole contro la sua stessa città. Scopri di più

 

In attesa: 
AnDante mosso con brio

Bologna città di torri e di buon cibo. Le due torri sono un simbolo, l'indiscussa icona, insieme ai portici, che identifica la città che ha il più grande centro medievale del mondo occidentale. Piazza di Porta Ravegnana è dominata dalla torre degli Asinelli, la più alta, ed è affiancata dalla torre Garisenda, la più inclinata, che Dante ricorda nel XXXI canto dell'Inferno, paragonandola al gigante Anteo. I Garisendi furono proprietari terrieri, commercianti di panni di lana, cambiatori di denaro. Affittarono animali e furono proprietari di ospizi (hospicia, cosi si chiamavano allora gli alberghi). Numerosi fiorentini ebbero rapporti commerciali con i Garisendi. Tra il 1274 ed il 1330 sono reperibili diverse testimonianze che attestano l'esistenza di varie locande, che appartenevano ai Garisendi di Porta Ravegnana, gestite da fiorentini. Queste ospitavano quasi esclusivamente persone della città e del contado di Firenze. In Piazza di Porta Ravegnana, tra la fine del ‘200 e l’inizio del ‘300, nei giorni festivi si teneva uno spettacolo di musica e poesia popolare, con la partecipazione di cantastorie (cantimpanca) e giullari, che spesso cantavano e diffondevano le canzoni composte da trovadori e poeti. Quali erano le indiscrezioni, le falsità, le opinioni politiche che animavano i tavoli di queste locande toscane nel cuore di Bologna? Quali versi e quali storie venivano cantate? Cercheranno di scoprirlo due improbabili personaggi, discendenti rispettivamente del proprietario dell'osteria e del musicista nei giorni in cui Dante passeggiava nel centro storico di Bologna. Grazie agli appunti dei loro avi, che al suono della nichelarpa e della ghironda allietavano le serate negli Ospicia dei Garisendi. Questo bizzarro incontro terminerà all'interno di una torre medievale privata consentendo di spaziare con lo sguardo sui tetti della città. Uno spettacolo itinerante che darà vita ai tanti bolognesi poco noti citati dal sommo poeta nella Bologna del 1200, quasi 1300.

Calendario iniziative

Regala Bologna con Vitruvio

CONSULTA LA PAGINA DEDICATA AI REGALI
DA POTER FARE CON VITRUVIO

BOLOGNA E' UN DONO: DILLO CON UN BIGLIETTO

Spettacoli, visite guidate, trekking urbano, percorsi nel verde e libri sulle meraviglie di Bologna 
chiedi info

Trekking Urbano

percorsi storico-naturalistici in centro storico e nel verde di Bologna

LEGGI TUTTO

Per prenotare

Puoi contattarci telefonicamente (anche nei giorni festivi) tel. 329 3659446
oppure scrivere una mail a associazione.vitruvio@gmail.com

 

Alla scoperta di Bologna divertendosi!

logo Battiferro

esperienze e approfondimenti per giovani esploratori  

La storia di Bologna e le sue meraviglie in iniziative su misura per i più giovani, pensate per essere proposte in classe e inserite nel programma scolastico: visite guidate mirate, spettacoli itineranti, cacce al tesoro, percorsi nel verde della città... 

CLICCA QUI PER SCOPRIRE DI PIU' SULLE PROPOSTE LUDICHE E DIDATTICHE

Le visite guidate in centro a Bologna

Vitruvio propone tantissime visite guidate, per farci apprezzare luoghi del centro storico di Bologna poco conosciuti o mai visti. Questi itinerari sono condotti da guide esperte.Scopri di più

 

Collabora con noi


  Vitruvio è sempre alla ricerca collaboratori per i suoi itinerari e per il Battiferro.
Clicca qui per saperne di più

LE PROPOSTE DI VIAGGIO A Barcellona

UNA CASA PER TE A BARCELLONA

 

Lo sapevi di avere un amico che ti offre casa sua a Barcellona? Chi è? Vitruvio!

Vieni a casa tua: Vitruvio ti propone un appartamento nel cuore di Barcellona per sentirti a casa anche in viaggio.

Clicca qui per saperne di più
sull'offerta di un appartamento a Barcellona

 
 

Le visite-spettacolo con Onorina Pirazzoli


Le visite-spettacolo che hanno Onorina Pirazzoli come guida speciale raccolte in un breve elenco da consultare. Scopri di più

 

Speciale TG1

Vitruvio ha accompagnato la giornalista del TG1 Carlotta Mannu a Bologna per realizzare un servizio sui sotterranei e sulle attività turistiche a essi collegati. Una bella occasione per rivedere alcuni dei luoghi celati della città, come ad esempio il Serraglio del torrente Aposa, che negli anni passati in tanti hanno potuto visitare partecipando alle nostre visite e ai nostri spettacoli. Non poteva mancare la zdàura Onorina Pirazzoli
Clicca per guardare lo speciale 

 

Feed RSS

Su Expedia

Vitruvio è anche sulla guida di viaggio Expedia
un vero e proprio punto di riferimento online per organizzare i propri viaggi!
Visita la pagina su Expedia

Chi E' Onorina Pirazzoli

UNA ZDAURA MODERNA

Lei è la zdàura, la madre di ogni massaia e di ogni donna che abbia sfaccendato per Bologna, da quando le due Torri non erano più grandi di due grissini. Per saperne di più...


Trekking Urbano

Questo sito utilizza cookies per personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Facendo click sul pulsante "Chiudi" si acconsente all’utilizzo dei cookies.